Bruxismo e abfrazioni: quando i denti si danneggiano – BRUXRelax® Skip to content

Bruxismo e abfrazioni: quando i denti si danneggiano

Sapevi che il bruxismo può far “invecchiare” precocemente i tuoi denti?

Il bruxismo infatti crea pressioni elevate sui tuoi denti causando molti danni

In questo articolo ti spiegherò cosa sono le abfrazioni e come ridurne gli effetti.

Abfrazioni: cosa sono e come riconoscerle

Le abfrazioni dentali sono tra i più comuni problemi dentali.

Sono delle lesioni create dalla perdita patologica di tessuto dentario sul lato esterno del dente, in particolare sul colletto, a forma di una tacchetta a “V”.

Le abrfrazioni intaccano lo smalto e la dentina e possono arrivare fino alla radice del dente.

Le abfrazioni provocano sensibilità dentale fastidiosa e dolorosa oltre ad essere antiestetiche.

Le lesioni sono inoltre una sede di accumulo per la placca che predispongono all’insorgenza di carie.

Ma vediamo perché insorgono.

Abfrazioni e bruxismo: perché sono collegati

L’abfrazione è causata dalla pressione applicati ai denti masticando, serrando o digrignando i denti.

Le forze dei muscoli masticatori esercitano un forte stress sui denti vicino al bordo gengivale e provocano il cedimento dello smalto.

Per questo il bruxismo è una delle cause principali perché le lesioni si verificano a seguito delle pressioni esercitate sui denti quando si toccano.

Digrignare o serrare i denti durante il bruxismo causa una pressione eccessiva sui denti e sull’articolazione temporo mandibolare che può superare i 100kg!

Anche alcuni nostri comportamenti errati possono anticiparne l’insorgenza: ad esempio spazzolare i denti con uno spazzolino troppo duro, con troppa pressione o usando il filo interdentale nel modo scorretto.

Cosa posso fare per evitare queste lesioni?

I rimedi per evitare le abfrazioni

Essendo il bruxismo una causa primaria per queste lesioni utilizza il bite ogni notte per attutire le pressioni sui denti.

Tieni sotto controllo il bruxismo usando le strategie che trovi nel blog di BruxRelax© ad esempio riducendo ansia e stress e con gli auto-massaggi dei muscoli masticatori contratti.

È importante anche spazzolare i denti in modo corretto, usando spazzolini a setole morbide e applicando una pressione non eccessiva

Prova anche BruxRelax© il primo integratore specifico contro il bruxismo, con magnesio, vitamine del gruppo B, e un complesso naturale di ben 4 piante, per agire sia sulle cause che sugli effetti di questo disturbo.

 

BIBLIOGRAFIA:

Lyons K. Aetiology of abfraction lesions. N Z Dent J. 2001 Sep;97(429):93-8. PMID: 11695152. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11695152/

Slavicek R, Sato S. Bruxismus als Stressbewältigungsfunktion des Kauorgans [Bruxism–a function of the masticatory organ to cope with stress]. Wien Med Wochenschr. 2004 Dec;154(23-24):584-9. German. doi: 10.1007/s10354-004-0129-1. PMID: 15675433.  https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15675433/

 

Hai trovato utile questo articolo?
Se ti è piaciuto condividilo sui social!

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
WhatsApp

Non vuoi perderti i nuovi articoli del team BruxRelax?

Iscriviti alla Newsletter!

    Autorizzo al trattamento dei dati forniti.

    Articoli correlati

    Commenti su questo articolo

    Nessun commento per questo articolo. Lasciane uno qui sotto!


    Aggiungi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chi sono

    Massimo Dambrosio

    Farmacista, formulatore,
    esperto di bruxismo.

    Mi occupo di bruxismo sin da quando ho scoperto di soffrire anch’io di questo disturbo.

    Iscriviti alla Newsletter

    Iscriviti alla newsletter e ricevi il 10% di sconto sul tuo primo ordine.

      Autorizzo al trattamento dei dati forniti.

      Cerca nel sito

      Hai delle domande sul BRUXRelax®?

      Leggi le domande più frequenti su questo disturbo, oppure chiedi direttamente al dottore.