Sonno e bruxismo: un test per capire se dormi bene – BRUXRelax® Skip to content

Sonno e bruxismo: un test per capire se dormi bene

Il bruxismo può ridurre la qualità del tuo prezioso sonno.

Scopri se hai dormito bene grazie ad un semplice test.

Bruxismo notturno e sonno

Il bruxismo può essere considerato un vero e proprio disturbo del sonno.

Questo perché porta involontariamente a digrignare o serrare i denti con forza soprattutto durante la notte, causando dei micro-risvegli.

Oltre ai danni ai muscoli masticatori, all’articolazioni temporo-mandibolare e ai denti, il bruxismo può ridurre notevolmente la qualità del sonno.

Questo si ripercuote sul tuo umore, sui livelli di energia, sulle capacità mentali e sulla salute in generale.

Ho già dato vari consigli su come dormire bene o come diminuire la tensione muscolare che puoi applicare sin da subito, ma è necessario capire se la qualità e la quantità del tuo sonno è sufficiente.

Una valutazione è possibile ottenerla grazie al test di Epworth o ESS – Epworth Sleepiness Scale.

La scala di Epworth è una misura della sonnolenza diurna ed è, quindi, un test utile per aiutare nella diagnosi dei disturbi del sonno.

Iniziamo quindi subito il test.

Il test di Hepworth: disturbi del sonno e sonnolenza

Scegli una delle 4 risposte alle 8 domande del test. Somma i punteggi corrispondenti e a fine test scopri il tuo risultato.

Leggere in posizione seduta:

  • Nessuna probabilità di appisolarsi (0 punti)
  • Lieve probabilità di appisolarsi (1 punto)
  • Moderata probabilità di appisolarsi (2 punti)
  • Elevata probabilità di appisolarsi (3 punti)

Guardare la televisione:

  • Nessuna probabilità di appisolarsi (0 punti)
  • Lieve probabilità di appisolarsi (1 punto)
  • Moderata probabilità di appisolarsi (2 punti)
  • Elevata probabilità di appisolarsi (3 punti)

Restare seduto e inattivo in un luogo pubblico:

  • Nessuna probabilità di appisolarsi (0 punti)
  • Lieve probabilità di appisolarsi (1 punto)
  • Moderata probabilità di appisolarsi (2 punti)
  • Elevata probabilità di appisolarsi (3 punti)

Restare seduto un’ora in auto nel posto del passeggero:

  • Nessuna probabilità di appisolarsi (0 punti)
  • Lieve probabilità di appisolarsi (1 punto)
  • Moderata probabilità di appisolarsi (2 punti)
  • Elevata probabilità di appisolarsi (3 punti)

Restare sdraiato il pomeriggio per riposarsi:

  • Nessuna probabilità di appisolarsi (0 punti)
  • Lieve probabilità di appisolarsi (1 punto)
  • Moderata probabilità di appisolarsi (2 punti)
  • Elevata probabilità di appisolarsi (3 punti)

Parlare con un’altra persona stando seduti:

  • Nessuna probabilità di appisolarsi (0 punti)
  • Lieve probabilità di appisolarsi (1 punto)
  • Moderata probabilità di appisolarsi (2 punti)
  • Elevata probabilità di appisolarsi (3 punti)

Restare seduti tranquilli dopo pranzo (senza aver consumato alcolici):

  • Nessuna probabilità di appisolarsi (0 punti)
  • Lieve probabilità di appisolarsi (1 punto)
  • Moderata probabilità di appisolarsi (2 punti)
  • Elevata probabilità di appisolarsi (3 punti)

Restare seduto in automobile, fermo per pochi minuti a causa del traffico:

  • Nessuna probabilità di appisolarsi (0 punti)
  • Lieve probabilità di appisolarsi (1 punto)
  • Moderata probabilità di appisolarsi (2 punti)
  • Elevata probabilità di appisolarsi (3 punti)

Risultato del test:

1 – 6 punti:          Sonno normale

7 – 8 punti:          Sonnolenza media

9 – 24 punti:       Sonnolenza anomala (eventualmente patologica)

 

Un ultimo consiglio?

Prova l’integratore BRUXRelax©, con una formula studiata per chi soffre di bruxismo e di disturbi del sonno, contiene magnesio e vitamine del gruppo B oltre a un complesso di ben 4 piante che aiutano a rilassarti in modo del tutto naturale e ad avere un buon sonno ristoratore.

 

BIBLIOGRAFIA:

Johns MW. A new method for measuring daytime sleepiness: the Epworth sleepiness scale. Sleep. 1991 Dec;14(6):540-5. doi: 10.1093/sleep/14.6.540. PMID: 1798888. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/1798888/

Walker NA, Sunderram J, Zhang P, Lu SE, Scharf MT. Clinical utility of the Epworth sleepiness scale. Sleep Breath. 2020 Dec;24(4):1759-1765. doi: 10.1007/s11325-020-02015-2. Epub 2020 Jan 14. PMID: 31938991. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31938991/

Hai trovato utile questo articolo?
Se ti è piaciuto condividilo sui social!

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
WhatsApp

Non vuoi perderti i nuovi articoli del team BruxRelax?

Iscriviti alla Newsletter!

    Autorizzo al trattamento dei dati forniti.

    Articoli correlati

    Commenti su questo articolo

    Nessun commento per questo articolo. Lasciane uno qui sotto!


    Aggiungi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chi sono

    Massimo Dambrosio

    Farmacista, formulatore,
    esperto di bruxismo.

    Mi occupo di bruxismo sin da quando ho scoperto di soffrire anch’io di questo disturbo.

    Iscriviti alla Newsletter

    Iscriviti alla newsletter e ricevi il 10% di sconto sul tuo primo ordine.

      Autorizzo al trattamento dei dati forniti.

      Cerca nel sito

      Hai delle domande sul BRUXRelax®?

      Leggi le domande più frequenti su questo disturbo, oppure chiedi direttamente al dottore.