Il buon sonno si prepara a tavola: 9 alimenti per dormire meglio – BRUXRelax® Skip to content

Il buon sonno si prepara a tavola: 9 alimenti per dormire meglio

Il filosofo Feuerbach diceva “siamo ciò che mangiamo”

Aggiungerei anche “dormiamo in base a ciò che mangiamo”.

Questo perché il cibo influenza notevolmente la qualità del nostro sonno.

Scopri il perché e cosa mangiare per dormire meglio in questo nuovo articolo.

Il bruxismo e il sonno: tornare a dormire bene

Il bruxismo è una risposta inconsapevole del nostro organismo a stati d’animo quali paure, stress e tensioni emotive che porta a serrare e digrignare i denti con molta forza.

È facile comprendere come chi soffre di bruxismo non ha un buon rapporto con il sonno e per questo nel blog puoi trovare diversi articoli con tante strategie da applicare per dormire meglio.

In questo articolo ti parlerò della relazione tra cibo e sonno.

Sonno e cibo: uno stretto legame

Devi sapere che durante la notte la nostra digestione rallenta molto, infatti il corpo dedica le sue energie a tutti quei meccanismi di riparazione e rigenerazione necessari al nostro recupero.

Se la nostra cena è troppo abbondante e fatta di cibi difficili da digerire il nostro metabolismo basale aumenterà con incremento di pressione, battito cardiaco e temperatura.

Ed è l’esatto opposto di ciò che richiede il corpo.

Perciò la nostra cena deve essere consumata 2-3 ore prima di andare a dormire e deve essere leggera, con di cibi facili da digerire, ma anche nutriente così da non avere fame e risvegli notturni.

Un primo consiglio è perciò quello di utilizzare cibi freschi e sani, cotti al vapore, al cartoccio o in padella.

Altro elemento fondamentale è l’idratazione: bevi due litri di acqua durante la giornata e riduci la sera per evitare di svegliarti e correre in bagno proprio nel bel mezzo dei tuoi sogni.

Va bene, ma cosa dovrei mangiare?

Il sonno: una battaglia tra ormoni

Avere un ottimo sonno dipende dai giusti ormoni, nel giusto momento della giornata.

La sera il nostro corpo deve produrre melatonina per andare a letto, ma attenzione: melatonina prodotta da noi, non assunta di continuo con integratori alimentari!

Il segreto è assumere la sera alimenti ricchi di triptofano, il precursore di due ormoni eccezionali: la serotonina, l’ormone del benessere, e appunto la melatonina, l’ormone del sonno.

Altre sostante e oligoelementi nostri alleati sono:

  • magnesio che ha un effetto rilassante per i muscoli;
  • le vitamine del gruppo B coinvolte nella trasformazione del triptofano in serotonina e melatonina;
  • omega 3, selenio, calcio e manganese – tutti coinvolti nei meccanismi regolatori del sonno.

Ora conosci i tuoi alleati, quindi vediamo dove sono presenti.

Cosa mangiare per dormire meglio: i 9 alleati per il tuo sonno

  1. Cereali: aumentano la disponibilità di triptofano e aiutano a rilassarsi. Questo non significa abbuffarsi di pasta e pizza ma scegliere cereali integrali e a basso indice glicemico come il riso integrale, l’orzo, il miglio o l’avena.
  2. Pesce: facilmente digeribile e ricco di omega 3 e vitamina D, è uno dei migliori alleati per il sonno. Usa solo pesce fresco ed evita invece il pesce conservato come il tonno e le aringhe.
  3. Uova: altamente digeribili e ricchissime di proteine e triptofano.
  4. Verdure: ottime soprattutto quelle a foglia verde come la lattuga, gli spinaci, le bietole ma anche carciofi e asparagi sono ricchi di triptofano.
  5. Carne: richiede molto tempo per essere digerita ed è ricca di amminoacidi che competono con il triptofano. Scegli al massimo carne bianca come il tacchino o il pollo.
  6. Legumi: ottima fonte di proteine e ricchi di fibre, danno sazietà e favoriscono la digestione. Via libera quindi a fagioli, piselli, lenticchie e ceci.
  7. Frutta: fonte di magnesio e potassio la frutta può essere preziosa. Le banane ne sono ricchissime ma anche pesche, albicocche, uva, ciliegie, mele etc.
  8. Frutta secca: un concentrato di triptofano e magnesio: mandorle, noci, nocciole, semi di zucca, semi di girasole, semi di sesamo sono grandi alleati ma occhio alle porzioni perché molto calorici.
  9. Olio extravergine d’oliva: il miglior condimento per la tua cena, ricco di grassi monoinsaturi, antiossidanti e, da recenti studi, anche di melatonina!

Come vedi hai ampia scelta per la tua cena, sono sicuro che con un po’ di inventiva puoi creare piatti gustosi e soprattutto ricchi di triptofano.

Qualche esempio?

Riso venere con zucchine, mandorle pomodorini e gamberetti oppure un’orata al cartoccio con contorno di insalata mista il tutto condito con olio EVO.

Altrettanto importante è conoscere quali cibi devi evitare, se vuoi saperne di più leggi questo articolo.

Un ultimo consiglio: l’integratore BRUXRelax©, con una formula studiata per chi soffre di bruxismo e di disturbi del sonno, contiene magnesio e vitamine del gruppo B oltre a un complesso di ben 4 piante che ti aiutano a rilassarti in modo del tutto naturale e ad avere un buon sonno ristoratore.

Hai trovato utile questo articolo?
Se ti è piaciuto condividilo sui social!

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
WhatsApp

Non vuoi perderti i nuovi articoli del team BruxRelax?

Iscriviti alla Newsletter!

    Autorizzo al trattamento dei dati forniti.

    Articoli correlati

    Commenti su questo articolo

    Nessun commento per questo articolo. Lasciane uno qui sotto!


    Aggiungi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Chi sono

    Massimo Dambrosio

    Farmacista, formulatore,
    esperto di bruxismo.

    Mi occupo di bruxismo sin da quando ho scoperto di soffrire anch’io di questo disturbo.

    Iscriviti alla Newsletter

    Iscriviti alla newsletter e ricevi il 10% di sconto sul tuo primo ordine.

      Autorizzo al trattamento dei dati forniti.

      Cerca nel sito

      Hai delle domande sul BRUXRelax®?

      Leggi le domande più frequenti su questo disturbo, oppure chiedi direttamente al dottore.